• Foto de Malga Collina grande - C.ra Chiaula bassa
  • Foto de Malga Collina grande - C.ra Chiaula bassa
  • Foto de Malga Collina grande - C.ra Chiaula bassa
  • Foto de Malga Collina grande - C.ra Chiaula bassa
  • Foto de Malga Collina grande - C.ra Chiaula bassa
  • Foto de Malga Collina grande - C.ra Chiaula bassa

Tiempo  8 horas 13 minutos

Coordenadas 1753

Fecha de subida 2 de julio de 2015

Fecha de realización julio 2015

-
-
1.654 m
846 m
0
6,5
13
26,14 km

Vista 1151 veces, descargada 20 veces

cerca de Timau, Friuli Venezia Giulia (Italia)

Località di partenza: Timau, 840 m s.l.m.
Verso antiorario
Quota massima raggiunta: 1660 m s.l.m.
Ciclabilità 92%
Km 26
Dislivello: 1200 m, dei quali 200 a spinta.
Tempo di percorrenza indicativo: 4 ore al netto delle soste, dei quali 1 e mezza a spinta.
Impegno fisico: elevato
Livello tecnico: medio
Stagione consigliata: estate/autunno
Cartografia: Tabacco 1:25.000 – Foglio 9

Questa escursione è da affrontarsi con preparazione ed esperienza, oltre che con mezzi adatti a percorsi impegnativi. Questo itinerario estremamente appagante rende interessante non solo l'aspetto ciclistico, ma una felice combinazione tra vari fattori, a partire dalla posizione geografica; ci troviamo a ridosso del confine italo austriaco, dove la catena Carnica Principale eleva le cime più importanti. Questa premessa già di per sé dovrebbe costituire un richiamo, sia dal punto di vista paesaggistico che da quello ambientale. In virtù dei molteplici cambi di versante che permettono di apprezzare ambienti sempre diversi, spesso permeati da quell'atmosfera indefinibile, tipica di questi monti, un po' isolata e solitaria, ma estremamente integra ed affascinante.
Le malghe ormai in disuso che si incontrano sono il simbolo di un'economia che va scomparendo, di cui la Carnia è però ancora rappresentativa.

- Si parte da Timau per raggiungere la Val Grande salendo su una comoda ma a tratti ripida pista forestale che porta al rifugio Marinelli.
- Giunti a quota 1640 si svolta a sx per malga Collina grande.
- Dalla malga si segue il sent.175 che per i primi 200 metri del sentiero non è molto evidente. Inoltratisi nel bosco si trova una traccia stretta ma più marcata che permette di effettuare il traverso in quota quasi completamente ciclabile che raggiunge il rio Collina.
- Prima dei resti di una vecchia malga ormai invasa dalla vegetazione dove a inizio il tratto a piedi, si scende brevemente a fianco del corso d'acqua per riprendere il sent.175 dal lato opposto.
- Da qui un altro traverso in quota su di una traccia a tratti incerta permette di raggiungere malga Chiaula bassa anch'essa ormai all'abbandono.
Si consiglia di fermarsi e coricarsi sui prati circostanti a godersi la pace di questa valle solitaria con il solo scampanellio delle mucche e lo scorrere dei ruscelli.
- I 150 metri di dislivello (con bici in spalla) che separano malga Chiaula bassa da quella alta, sono i più faticosi dell'intero itinerario.
- Da Chiaula alta dove ha termine il tratto a piedi ed il sent.175, si prosegue su comoda pista forestale nel bosco di Lavareit, fino all'imbocco del sent.155 (diff.S1) che permette di tagliare alcuni tornanti.
- L'ultimo tratto in discesa su asfalto permette di raggiungere velocemente Chiaulis e da qui, in breve, Timau.
Waypoint

C.ra Chiaula bassa

Waypoint

FINE

Waypoint

INIZIO

Waypoint

Mga Coll.Grande

Waypoint

Sent.155

Waypoint

Timau

Comentarios

    Si quieres, puedes o esta ruta